domenica, gennaio 08, 2012

Benvenuti in Veneto, la Terra dei suicidi

Quaranta, forse cinquanta, il censimento è impossibile. Troppe e troppo diverse sono le storie di lavoratori, artigiani e imprenditori che, dall’inizio della crisi, si sono tolti la vita per mancanza di credito, di commesse o per la vergogna di dover licenziare quei dipendenti che, in Veneto e Friuli Venezia Giulia, «il padrone» tiene in conto come fossero dei familiari.

[continua a leggere su www.lindipendenza.com]

Nessun commento: