domenica, aprile 29, 2007

Pallottole di piombo

State in guardia per voi stessi! poiché vi condurranno davanti ai sinedri, sarete flagellati nelle sinagoghe, e comparirete davanti ai governatori e ai re, per causa mia, a rendere testimonianza davanti a loro. Ma prima bisogna che il Vangelo sia predicato a tutte le nazioni.
E quando sarete condotti per essere giudicati, non vi preoccupate di quello che dovrete dire, ma dite ciò che in quel momento vi sarà dato; poiché non sarete voi che parlerete, ma lo Spirito Santo.
Il fratello tradirà a morte il fratello, il padre il figlio, e i figli si leveranno contro i genitori e li uccideranno, e voi sarete odiati da tutti, a causa del mio nome. Ma chi avrà perseverato fino alla fine, questi sarà salvo.
S. Marco 13,9-13,13

Monsignor Bagnasco siamo con Lei.

L'Antipatico sui padri maltrattati e il mobbing genitoriale

Nella puntata del 26 aprile 2007, L'Antipatico di Belpietro ha presentato la ricerca sulle violenze antipaterne condotta dalla Associazione Gesef.
Su questo blog se ne era già parlato qui.
Ecco il video della trasmissione.

lunedì, aprile 23, 2007

Il lato oscuro delle Violenze in Famiglia

Al di là di ogni ovvia distinzione tra norma morale e diritto positivo, è ormai di senso comune la considerazione dell'impatto delle legislazioni divorziste sull'idea stessa di matrimonio. L'uniformismo deresponsabilizzante imposto per legge a tutti i cittadini (dunque illiberale), non ha del resto saputo garantire quell'uguaglianza nella tutela dei diritti dei soggetti coinvolti, che, almeno a parole, si prefiggeva. Ne è testimonianza, nel nostro paese, la necessità di scrivere e ri-scrivere le norme sull'affido condiviso, a tutela del diritto dei bambini alla bigenitorialità.
Si sa, anche, che la "cultura divorzista" si è nutrita per anni di banalità e luoghi comuni, nella sostanza insignificanti o quasi sempre smentiti dai fatti. Quante volte abbiamo sentito ripetere: «se due genitori litigano, per il bene dei figli è meglio il divorzio».
Eppure, è ormai documentata l'esplosione della conflittualità intrafamigliare, ben alimentata dalla lucrosa "fabbrica dei divorzi" (avvocati, magistrati, assistenti sociali, psicologi, etc.), quando una coppia si separa. Conflittualità destinata a durare nel tempo, ben dopo la separazione, e che ha nei figli le sue vittime principali.
Nei paesi anglosassoni studi seri sulla violenza famigliare (prima e dopo il divorzio) hanno da tempo sgombrato il campo da luoghi comuni, fornendo dati completi per un'analisi equilibrata dei fatti, premessa necessaria per un'azione culturale e politica volta a promuovere gli opportuni interventi nella società.
In Italia, il vuoto causato dalla colpevole e non neutrale latitanza dei grandi istituti statistici è colmato dalle associazioni che operano sul campo.
L'Associazione Gesef (Genitori separati dai figli), per esempio, ha recentemente pubblicato i dati di uno studio che fa luce su un lato oscuro delle Violenze in Famiglia. Oscuro, per la verità, solo da noi, perché negli Stati Uniti, come dicevo, se ne discute da anni. E più che oscuro, forse, oscurato: dal ministero delle pari opportunità, dall'Istat, dai media.
L'indagine della Gesef, che ha raccolto 26.800 testimonianze dal 1998 al 2006, si focalizza infatti sulle violenze subite dagli uomini-padri nella fase pre e post separazione. Ne esce un quadro dal quale non è possibile prescindere, se si vuole maturare una maggiore consapevolezza del complesso fenomeno delle violenze in famiglia.
Lo studio completo è disponibile a questo indirizzo.
Qui mi limito a richiamare solo un dato: il 33% degli uomini-padri, nel corso dell'iter giudiziario della separazione, vengono accusati di molestie sessuali nei confronti dei figli. «Nel 99,6% dei casi in esame la denuncia viene archiviata dal magistrato perché il fatto non sussiste, ed è ascritta alla conflittualità di coppia».
Dopo che però l'accusa ha magari raggiunto i suoi scopi, rimangono i danni: ai figli, per sempre condizionati dalla diffamazione, ai padri, spesso segnati, anche nella salute psico-fisica, dalla calunnia.
E' bene sapere che anche questo è: cultura divorzista.

Link:
L'indagine della Gesef
Fabbrica dei divorzi e violenze antipaterne

domenica, aprile 15, 2007

Campagna contro i Captcha ottici

Campagna contro i CAPTCHA ottici
Sollecitato da Perla, ben volentieri, anche se in ritardo, aderisco alla Campagna contro i Captcha ottici (clicca sull'immagine per saperne di più).
Potete farlo tutti inserendo il banner che trovate qui sopra nei vostri blog, e chiedendo alle piattaforme che li impongono (come credo blogsome), di dotarsi di strumenti antispamming meno fastidiosi e non discriminanti.

Leggi anche:

Fight spam, stop captchas! di Phastidio

Codici per campagna contro i captcha ottici di Ventinove Settembre

sabato, aprile 07, 2007

Pasqua 2007


Gesù Cristo Signore Vittorioso Re Pantocratore mia Via mia Verità e mia Vita fa che non abbandoni il Legno della Croce e risorgi in me nella gioia pasquale!

mercoledì, aprile 04, 2007

Laici e liberali in difesa della famiglia

Nasce il Comitato Laico in difesa della Famiglia.
Il testo dell'Appello, con le relative adesioni, lo trovate cliccando qui.
Per noi soltanto una conferma in più, la conferma di essere in viaggio con la compagnia liberale giusta.
Leggete, aderite, diffondete.